FrAnCaMeNtE Me nE InFiScHiO

di Simone Praticò

TUTTE LE NOVITA’ DAL MONDO DELLO SPORT

Porte chiuse: Il 3 Maggio contro il Lecce, la Juventus disputerà il turno casalingo a porte chiuse. Questo il provvedimento del giudice Tosel, in seguito ai cori razzisti rivolti a Balotelli dai tifosi bianconeri durante Juve – Inter.

Juve – Cannavaro: Si può fare. Ad affermarlo il procuratore di Cannavaro, Enrico Fedele. Pare che la trattativa stia proseguendo. Il giocatore sarebbe molto contento di tornare. Il Real sarebbe disposto a cederlo. La Juve ad acquistarlo. Si lavora per un contratto biennale.

Ronaldo: Ancora in gol contro il San Paolo. Nella semifinale del campionato paulista, il fenomeno realizza la rete decisiva del 2-1. Adesso, la finale contro il Santos.

Coppa Italia: Pandev salterà la semifinale di ritorno contro la Juve di mercoledì per un risentimento muscolare

Dunga: Il ct della nazionale brasiliana in visita ad Appiano Gentile per assistere agli allenamenti dell’Inter. Su Adriano afferma: “Bisogna recuperarlo”.

Nadal: Quinta vittoria di fila al torneo di Montecarlo. Sulla terra rossa ha vinto 23 finali su 24. Meglio di lui solo Federer (cinque vittorie di fila a Wimbledon e allo Us Open).

Ceccarini: Il celebre arbitro di Juve – Inter del 1998 confessa: “Su Ronaldo era ostruzione. Ho sbagliato, ma tornando indietro fischierei punizione a due”.

 

Simone Praticò

20/04/09

Annunci

20 aprile 2009 Posted by | GENERALE | Lascia un commento

MILAN SHOW: AGGANCIATA LA JUVE

Filippo Inzaghi, protagonista assoluto contro il Torino

Filippo Inzaghi, protagonista assoluto contro il Torino

Serie A

MILAN SHOW: AGGANCIATA LA JUVE

Goleada dei rossoneri contro un brutto Torino.

 

Spettacolo a S. Siro. Il Milan vince 5-1 contro il Toro di Camolese, raggiunge la Juventus al secondo posto e ritrova gioco e convinzione. Ancelotti deve fare a meno oltre che di Jankulovski anche di Favalli a causa di un fastidioso torcicollo. Così è Flamini a dover fare gli straordinari, schierato come terzino destro nella difesa a quattro. A centrocampo torna titolare David Beckham, in attacco Kakà dietro Pato e Inzaghi. Camolese si affida a Rosina dietro l’unica punta, Rolando Bianchi. Arbitra Banti. Dopo un avvio positivo dei granata, il Milan prende in mano il pallino del gioco. E’ subito Inzaghi a mettere in apprensione i difensori avversari con qualche girata di scarsa precisione o potenza e con un gol giustamente annullato per fuorigioco. Al 13′ calcio d’angolo di Beckham e stacco di testa preciso di Inzaghi che dopo diversi tentativi va a segno. Al 37′ la scena si ripete ma stavolta su azione. Invito strepitoso dello spice boy e altro colpo di testa in tuffo di Superpippo: 2-0. Il Toro non c’è e il Milan domina. Camolese sostituisce Rivalta con Dellafiore per rimediare alle irruzioni devastanti di Pato sulla corsia di sinistra, ma non cambia molto il risultato: Sombrero e tunnel in pochi minuti. Nella ripresa entra Ronaldinho al posto di Pato che accusa qualche problema muscolare. Nel Toro, entra Saumel per Dzemaili. Il Gaucho cincischia col pallone come di consueto ma è decisivo nell’azione del terzo gol: palla filtrante per Inzaghi che firma la sua strepitosa tripletta. Per l’attaccante piacentino, 11 gol stagionali e 304 in carriera. Ancelotti gli concede la standing ovation per dare spazio a Shevchenko al 20′. L’ucraino partecipa all’azione che porta al 4-0: tocco per Ambrosini steso da Sereni; è calcio di rigore. Dal dischetto Kakà realizza il suo dodicesimo gol in campionato. Resta il tempo necessario per assistere alla rete del Torino realizzata da Franceschini dopo una carambola in area. Poi Ambrosini chiude le ostilità segnando il 5-1 su assist di Kakà. Il centrocampista pesarese dedica il gol ai tifosi che lo sostengono per il mancato (per adesso) rinnovo del contratto. Un Milan che vince e convince anche se contro un Torino deludente e fuori condizione. Aggancia la Juventus al secondo posto e rilancia la sfida in attesa dello scontro diretto. Da sottolineare le prestazioni superlative di Flamini, Beckham e ovviamente Inzaghi. Buona prova anche per Senderos al centro della difesa.

 

Simone Praticò

 

20/04/09

20 aprile 2009 Posted by | SPORT | Lascia un commento